Gettacarta e Gettarifiuti

Gettacarta e Gettarifiuti

raccolta differenziata gettarifiuti Lo stivaggio e la raccolta dei rifiuti, sia in ambienti privati che industriali richiede la disponibilità di un assortimento adeguato di contenitori gettacarta e getta rifiuti.

È infatti risaputa l’importanza, e l’obbligatorietà in alcune regioni, dello smaltimento dei rifiuti secondo i principi della raccolta differenziata. Questa pratica prevede la suddivisione sistematica e precisa dei rifiuti secondo precisi criteri, identificando i materiali e lo stato nei quali vengono alienati dagli utilizzatori.

Avremo quindi contenitori per la carta, contenitori per l’acciaio e l’alluminio, contenitori per la plastica e contenitori per i rifiuti organici, il cosiddetto umido.

 

Come sono suddivisi i secchi?

I contenitori per la raccolta differenziata vengono offerti con colori distintivi secondo la tipologia di materiali che devono contenere, questo permette una istintiva identificazione del contenitore adatto nel momento giusto. Anche la scelta dei materiali varia, si trovano infatti in commercio contenitori gettacarta e gettarifiuti realizzati in materie plastiche, in robusto acciaio o in lamiera verniciata.

Alcuni ambienti, come quelli dove avviene il trattamento di prodotti alimentari o la loro somministrazione al pubblico, devono rispondere a precisi requisiti igienici dettati dalla attuale normativa HACCP. Nelle cucine ad esempio i contenitori dei rifiuti devono essere dotati di coperchio con apertura a pedale e ruote per lo spostamento del gettarifiuti. Questo perché l’operatore non deve in nessun caso e per nessun motivo entrare a contatto con le mani con il contenitore, dovendo magari successivamente manipolare gli alimenti o somministrarli.

Vedi Anche:  Raccolta Pile e Batterie Esauste
Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 800145068
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

800145068