Raccolta differenziata dei metalli

Raccolta differenziata dei metalli

Vista la grande quantità di oggetti in acciaio, alluminio e ferro che utilizziamo e buttiamo ogni giorno è di fondamentale importanza capire come funziona la raccolta differenziata dei metalli. Quando arriva il momento di buttare questi rifiuti, infatti, molte persone non sanno dove gettarli e li conferiscono erroneamente nel bidone dell’indifferenziata.

Vediamo cosa prevede la raccolta differenziata dei metalli e alcuni suggerimenti su come farla al meglio!

Raccolta dei metalli: di cosa si tratta

Va precisato che quando si parla di raccolta dei metalli ci si riferisce esclusivamente agli imballaggi in metallo, non agli oggetti composti da questi materiali, che infatti vanno smaltiti nelle isole ecologiche o nei centri di raccolta.

Nella nostra vita quotidiana abbiamo a che fare principalmente con tre tipi di rifiuti in metallo, quindi per praticità è bene differenziare la raccolta dei metalli in:

  • Raccolta dell’acciaio
  • Raccolta dell’alluminio
  • Raccolta del ferro

Prendiamoli in considerazione uno ad uno.

Raccolta differenziata dell’acciaio

Nelle nostre case ci sono molti imballaggi che vanno conferiti nella raccolta differenziata dell’acciaio, ad esempio i barattoli dei pelati, i barattoli dei legumi, le scatolette di tonno, molti coperchi di vasetti e conserve, i tappi delle birre e scatole di biscotti.

Ogni comune ha le proprie regole, quindi è bene informarsi sulle procedure da seguire nella zona in cui si abita, ma generalmente questi rifiuti vanno conferiti nel bidone degli imballaggi in plastica e metallo.

Per essere sicuri che l’imballaggio da buttare sia effettivamente in acciaio si può controllare che sulla confezione sia presente il simbolo ACC.

Raccolta differenziata dell’alluminio

Un altro materiale molto utilizzato negli imballaggi, soprattutto nel settore alimentare, è l’alluminio. Gli oggetti più diffusi che rientrano nella raccolta differenziata dell’alluminio sono le lattine per bevande, i tubetti per le conserve o per i prodotti cosmetici, le vaschette per la cottura dei cibi, i fogli di alluminio e gli involucri dei cibi.

Vedi Anche:  Consulente Rifiuti Sede

I simboli che permettono di riconoscere gli imballaggi in alluminio sono ALU e AL

Anche in questo caso è bene seguire le indicazioni del proprio comune di residenza, ma in genere vanno conferiti nel bidone dedicato agli imballaggi in plastica e metallo.

Raccolta differenziata del ferro

Un materiale ad oggi meno utilizzato, ma comunque presente nelle nostre case, è il ferro. La raccolta differenziata del ferro include oggetti come: tappi di barattoli, tappi di bottiglie, viti, chiodi, bulloni, fil di ferro e piccoli materiali derivati dai lavoretti di manutenzione in casa.

Anche questi piccoli oggetti vanno conferiti nel bidone della raccolta dei metalli e dell’alluminio, non nell’indifferenziata come spesso si pensa. Ogni comune, comunque, potrebbe organizzare la raccolta diversamente.

Suggerimenti sullo smaltimento imballaggi in metallo

Va ricordato che quando procediamo allo smaltimento degli imballaggi in metallo non è necessario rimuovere le etichette, ma le confezioni vanno svuotate, sciacquate, e ridotte di volume.

Grazie a una corretta raccolta differenziata si contribuirà a dare nuova vita a questi materiali riciclabili e eviteremo di aggravare la precaria condizione del nostro ecosistema.

Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 800145068
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

800145068