Smaltimento Macerie Edili

  • Hai fatto o stai facendo dei lavori di ristrutturazione o costruzione?
  • Ci sono macerie e calcinacci da portare via?

Ci pensiamo noi allo smaltimento delle macerie e calcinacci!

Smaltimento Macerie: A chi rivolgersi?

Smaltire materiale edile può essere molto facile se ci si rivolge all’azienda giusta. Quando si svolgono interventi di costruzione o ristrutturazione, infatti, sono molte le macerie che vengono prodotte: oggi la normativa vigente prevede che tali macerie vanno smaltite secondo un protocollo ben preciso. Per avere la sicurezza di seguire quanto richiesto dalla legge e non rischiare sanzioni è necessario poter contare su professionisti del settore, in grado di procedere nel modo corretto per lo smaltimento macerie prodotte da lavori edili.

Bisogna infatti ricordare che calcinacci, macerie ed eventuali residui in materiali metallici o plastici sono considerati come rifiuti speciali. Il loro smaltimento corretto prevede che vengano condotti in una discarica specifica, che sia dotata di impianti per il riciclo dei diversi materiali.

Smaltimento Macerie e Codici CER

Anche se generalmente tutti gli scarti edili sono considerati macerie generiche, in realtà vanno differenziate a seconda della loro composizione e delle caratteristiche. Per smaltire tali materiali di lavorazione in maniera corretta, è necessario, quando si contatta un’azienda specializzata per il ritiro, comunicare quale sia il codice CER (Catalogo Europeo Rifiuti) dei materiali da portare in discarica. In questo modo il ritiro macerie potrà avvenire in maniera corretta. I codici CER sono caratterizzati da tre coppie di numeri che indicano rispettivamente il tipo di rifiuto (capitolo) e le specifiche.

Per le macerie derivanti da interventi edili di ristrutturazione o costruzione il capitolo da considerare è il 17. A seconda del tipo di materiali, siano essi macerie in cemento, terra, metalli, cartongesso o altro, saranno specificate altre due coppie di numeri. Comunicare il codice CER all’azienda addetta allo sgombro macerie è fondamentale per poter definire il tipo di discarica e quindi di smaltimento presso cui dovranno essere trasportati tali rifiuti speciali.

Quanto costa smaltire correttamente le macerie derivanti da lavori di edilizia?

Una delle domande più frequenti che viene posta da quanti devono provvedere allo smaltimento delle macerie riguarda i costi di tale operazione. Va subito specificato che il costo per lo smaltimento delle macerie può dipendere da diversi fattori, a cominciare dalla tipologia e quantità delle macerie stesse nonché dalla distanza tra il luogo di raccolta e la discarica.

Non bisogna dimenticare che la normativa vigente relativa allo smaltimento macerie evidenzia che le procedure e le spese per lo smaltimento devono sono a carico di chi produce i rifiuti. Questo significa che nella maggior parte dei casi sono le aziende di costruzione che devono interessarsi al corretto smaltimento.

Attenzione però: lo smaltimento vero e proprio può essere condotto esclusivamente da aziende specializzate, regolarmente iscritte all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. 

Sia le aziende edili che i privati cittadini che effettuano lavori di ristrutturazione in autonomia, dovranno pertanto rivolgersi esclusivamente ad aziende qualificate e in regola con le dovute certificazioni per procedere allo smaltimento macerie. Prima di contattare un’impresa per lo smaltimento dei materiali derivanti da lavori di ristrutturazione, quindi, è fondamentale assicurarsi che essa sia riconosciuta. Sul portale smaltimento-rifiuti.com è possibile richiedere l’intervento di aziende autorizzate ed iscritte all’albo. 

Per qualsiasi informazione o per richiedere un preventivo per lo smaltimento di macerie edili, contatta smaltimento-rifiuti.com!

Vedi Anche:  Smaltimento Calcinacci Lecce
Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 800145068
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

800145068